AIUTO

Ricevo queste righe da una lettrice:

“Eppure siamo in un mondo malato di invidia. I principi del CHROME aiutano se stessi a dare un senso al proprio percorso, ma le attività di tipo sociale – penso alla scuola dove lavoro – espongono senza riparo ai malanimi di un mondo disturbato, pronto a colpire e affossare ciò che è altro da sė. Fammi sapere!” (Ross)

Ciao, posso rispondere alla tua domanda in maniera spannometrica: è il miglioramento stesso che mette al riparo dal malanimo degli altri.

Ci sono vari passaggi da considerare:

chi si trasforma cambia (che banalità, penserai) e questa diversità destabilizza le certezze (spesso presunte) di quanti intorno a lui/lei non sentono la minima necessità di un mutamento. Da cui reazioni di critica, derisione o rifiuto da parte del gruppo.

– anche chi ha scelto di migliorarsi reagisce al proprio mutare con un senso di estraniamento e con un dubbio: ma ne vale proprio la pena?

Si tratta di un sentire comune a chiunque cominci un cammino spirituale.

Perchè credi che siano nate le comunità religiose, dagli ashram ai monasteri? Per poter vivere fra simili la stessa aspirazione: ritrovare l’armonia e riunificarsi ad essa (con tutto quello che ne consegue in ricadute positive sull’individuo e sulla società). L’attuale società approssimata e conflittuale non è certo un ambiente protetto dove potersi esprimere liberamente fuori dal coro! Ma le difficoltà che vi si incontrano non sono insuperabili, perché tutti rispondiamo alla risonanza (quel fenomeno fisico per cui una certa vibrazione attiva l’intonato, come fa il diapason con le note della scala musicale ad una ottava sia inferiore che superiore). L’individuo alza il proprio accordo? Attirerà gli accordi (leggi altre persone) ad esso intonati.

Inoltre:

più la vibrazione del soggetto si alza e più questi diventa impermeabile a ciò che vibra al di sotto, cioè agli atteggiamenti negativi degli altri: disturbano, ma non deviano chi perseveri, malgrado tutto. Il che non implica sentirsi superiori, bensì divenire sempre più consapevoli della realtà e attenti ai segni che la attraversano. Segni che indicano opportunità nuove.

La risposta-base alla tua domanda quindi, come ripararsi dal malanimo dei disturbati, consiste, ieri come oggi, nell’insistere nel migliorarsi (qualsiasi sia il metodo adottato, CHROME o preghiera o solidarietà ecc).

Quello che io posso spiegare ed ampliare, da testimone diretta, è come questa protezione si realizzi (per tutti!!) grazie al sistema MetT. Esso infatti è strutturato per reagire al miglioramento spirituale con un incremento dell’efficienza e con la liberazione di potenzialità nemmeno sognate (doti e talenti che rientrano nel kit natale di cui ognuno è dotato senza più saperlo).

Altro che il dono delle fate alla principessina!!

Continua…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *