ANNO NUOVO POST NUOVI DEDICATI ALL’ANATOMIA DEL METT.

Anno nuovo post nuovi dedicati all’anatomia del MetT!  Intendo illustrare come l’anima solleciti l’individuo tramite i corpi sottili, o MetT, e come questo invisibile amico, il MetT sia composto, agisca e reagisca.

Sinora avevo dedicato il blog all’anima perché essa è misconosciuta dai più, giusto un nome ereditato dal passato, ma chissà cos’è e se c’è (ritengo di essere sopravvissuta tre volte proprio per testimoniare quanto esperito in merito. Esperito, applicato e condiviso, non solo intuito, venduto o tenuto per me).

Per aiutare la comprensione dell’anima ho elencato, senza esaurirli, i suoi codici di comunicazione, le sue facoltà, il suo progetto generale (dimostrare di aver aderito alla legge di armonia per poter risalire nell’alto delle frequenze, dove la discesa nella materia non è più necessaria per evolvere).

Suggerisco di riscoprirla, lady anima, perché  riappropriarsi del proprio intero di anima, MetT e corpo/mente, rende qualsiasi esperienza più accettabile e superabile.  L‘anima offre a tutto un senso, nella doppia accezione di significato e di direzione. E capire dove si va e perché ci si va fa una bella differenza. L’ignoto e l’oscuro non incombono e impauriscono, quando si fa chiaro.

Ho accennato all’incarnarsi dell’anima in un essere totalmente nuovo, alla cui formazione energetica contribuisce tramite il sistema dei corpi sottili, o MetT, perché incarnandosi può evolvere. Solo che, per riuscirci, questo essere totalmente nuovo deve aderire per libera scelta alla legge dello scambio, cioè rispondere alle necessità altrui secondo le proprie capacità, come fanno alberi e stelle, elettroni e buchi neri (persino loro, considerati solo dei vampiri cosmici)!

In questo quadro di insieme, in parte inedito, sta la novità delle mie ricerche, che potete trovare ampliate nel mio sito www.giovannadimontejaisi.com e sui testi sinora pubblicati:

“AMICO METT” una breve introduzione all’argomento

“IL MEDIATORE. IL PONTE DIMENTICATO TRA ANIMA E CORPO” un manuale per chi voglia approfondire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *