IL PROGETTO DELL’ANIMA

L’anima, per ritornare all’Armonia da cui proviene, si incarna in un essere che contribuisce a plasmare nel fisico e nel temperamento (all’indole del soggetto invece provvedono la genetica ereditata, la famiglia, la scuola e la società); l‘anima, o comunque la si voglia chiamare, mantiene i rapporti con questa sua estensione fisica (nuova, finalizzata e con un’alfa e un omega, cioè con un inizio e una fine) tramite i corpi sottili del MetT.

L’anima affronta la fatica dell’incarnazione per riconquistare la libertà perduta e reinserirsi nel ritmo originario; realizza il suo progetto di sanarsi (e sanare) quando l’individuo sia riuscito a riunificare le sue tre componenti costitutive: corpo, metacorpo (o MetT) ed anima.

Una diversa trinità…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *