POTENZA ED ATTO

Mi obiettano che non si può scrivere un post come work in progress senza specificare quali siano le risorse fruite e quali i mezzi che ho utilizzato per sostenere l’organismo nei momenti di difficoltà. L’appunto è comprensibile, ma può ricevere come risposta solo un elenco di nomi che per  molti lettori non avrebbero significato, dal momento che non ci siamo ancora addentrati nelle dimensioni del MetT. È come se un individuo volesse suonare la ciaccona essendo soltanto un appassionato di violino.

Il MetT può permettere di sintonizzarsi sulle energie utili all’individuo in una particolare circostanza, che sia un esame o una chemioterapia. Ma queste energie vanno conosciute, chiamate e accolte. Altrimenti restano potenziali. Nell’aria.

Posso comunque anticipare che, per attivare le risorse interne in caso di patologia, sono utili:     

  • RADICAMENTO
  • VENTILAZIONE PRANICA
  • RAFFORZAMENTO 5°, 6° E 7° LIVELLO AURICO
  • DRENAGGIO AL FEGATO
  • DEPOTENZIAMENTO DELLA NOCE KARMICA  (si ottiene con una autoanalisi degli irrisolti che hanno contribuito alla malattia, con l’accettazione del suo ruolo e con la ferma intenzione di aderire all’armonia).
  • PREGHIERA
  • FIDUCIA DI ESSERE SOLO UN MALATO PROVVISORIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *