FORZE LATENTI

Noi non siamo solo una mente in un corpo, ma corpo, MetT e anima e tale intero va considerato come un’energia-pensiero immersa in un oceano di energia-pensiero (o mossa da un pensiero). La mente non sempre ne è consapevole, ma il sistema MetT sì. È il MetT a permettere un’interazione ampia e proficua con le…

SENSI INTERNI IN PARALLELO ALL’EVOLUZIONE

I sensi interni o tecnologia interiore divengono utilizzabili  alzando le proprie vibrazioni, cioè migliorando ogni giorno, passo dopo passo, malgrado quel percorso ad ostacoli che è la vita quotidiana. Per riuscire a percepirli sono necessari cuore e docilità, coerenza e pazienza. Tanta pazienza. Per avvalersene invece  bisogna aver raggiunto equilibrio e unitarietà. L’elettrone cambia orbita…

DA POTENZA AD ATTO

Da potenziali i sensi interni diventano attivi (quasi mai tutti insieme) appena l’individuo riesca ad alzare (e mantenere) la propria vibrazione, il che può verificarsi grazie alla preghiera, alla meditazione, all’impegno nel migliorare, alla sollecitudine verso le esigenze altrui e con l’ausilio dei tanti metodi insegnati (anche su internet). Metodi che – quando fini a…

L’INVISIBILE ALLEANZA

Migliorare significa trasformarsi, il che comporta conquistare più benessere, più serenità, più efficienza! Non si tratta di evoluzione darwiniana, dove il più forte si impone sul più debole, ma di evoluzione spirituale, dove il più forte il più debole… lo aiuta! (Fra parentesi, perché sin dai tempi biblici l’evoluzione spirituale è simboleggiata da una scala…

DIMENTICARE SOTTINTENDE AVERE SAPUTO

La mia attività di divulgazione (silenziata per un anno circa dalle esigenze familiari) mira a far ricordare come siamo composti: anima, MetT e mente/corpo. Ricordare implica aver dimenticato e cioè sottintende aver saputo, un dì.  Non ci si pensa quasi mai… Intimamente, condividiamo una conoscenza comune e originaria; solo che in alcuni se ne sta…

SCAVALLATO L’ANNO BISESTO!

Ce l’abbiamo fatta! Abbiamo scavallato anche l’anno bisesto! Quel 2016 che ha appesantito il percorso-vita di tante persone, col suo incessante avvicendarsi di eventi estremi, personali e non. Io ad esempio, sono stata messa alla prova da dodici mesi in cui il lieto si è intrecciato all’angosciante, l’imprevedibile all’insperato, l’atteso al temuto, tutto insieme, come…

RIENTRARE NEL CIRCUITO DELLO SCAMBIO

Perché riunificare l’insieme cui è preposta (cioè anima, metacorpo e corpo/mente) darebbe sollievo all’anima? Perché implicherebbe aver realizzato il suo scopo o, quantomeno, essere in dirittura per riuscirci!   Per chi si risveglia al ricordo ed alla memoria (che – come scriveva Kierkegaard – non sono la stessa cosa) diviene naturale adeguarsi all’impulso che ha…

CIÒ CHE NON SIAMO 2

Le prime conferenze, anni fa, mi avevano aiutata ad aggiustare il tiro. Presa com’ero dalla mia mission, divulgare, fiondavo da subito i presenti alla scoperta dei corpi sottili, che illustravo con disegni dei punti di accesso che conoscevo/vedevo/percepivo. Ma siccome i disegni rappresentavano dei corpi, molte persone finivano col ritenere che le dimensioni del MetT…

LE DIMENSIONI DEL METT

Sono la dimensione aurica, la dimensione harica, la dimensione dell’arco matrice e la dimensione della stella nucleo. Ne fornirò  dei cenni di massima e rimando chi desideri  approfondire l’argomento al mio sito www.giovannadimontejaisi.com e al libro “IL MEDIATORE. IL PONTE DIMENTICATO TRA ANIMA E CORPO” (e ai testi che segnalerò quando utili). In quanto ai…

INCIPIT

In questo blog proporrò una più ampia mappa dell’io e un ridimensionamento del sentimento speranza, la cui vaghezza non sempre conforta. Chi mi legge potrebbe riscoprire dove le nostre radici affondino e non sono nella terra… Il comprenderlo potrebbe trasformare utilmente il quadro d’insieme, consentendo l’avvalersi di un grandioso concorso di forze. Solo che, per…