TELECINESI O PSICOCINESI

Fra le facoltà dell’anima o sensi interni, va citata la capacità di spostare o di rompere piccoli oggetti senza contatto fisico, oppure di influire su fenomeni fisici con la sola energia psichica. È stato denominato telecinesi, psicocinesi, PK o TK. Può essere prodotto da un individuo dotato anche in maniera inconsapevole. Fenomeni di telecinesi sono…

BIBLIOMANZIA DIGITALE

Un’indole ottimista mi ha portata ad esplorare e sperimentare con serenità, quasi con allegria, senza temere a priori né le eventuali critiche né gli  eventuali insuccessi. L’essere umano non apprende forse per tentativi ed errori? La domanda è retorica. Nel caso della bibliomanzia digitale non ho fatto che assecondare un fenomeno che si è svolto…

BIBLIOMANZIA

Una facoltà dell’anima oggi quasi sconosciuta, ma utile e accessibile, consiste nella capacità di individuare una risposta a una domanda (inerente alla sfera spirituale) aprendo un libro reputato sacro o profetico. Questa pratica, annoverata fra i metodi divinatori, era in auge presso i greci e poi presso i romani. I primi utilizzavano soprattutto i testi…

MEDIANITÀ 3

È particolare che le persone apprezzino la medianità in chi ne è dotato, ma la temano per sé. Eppure l’attivarsi di una linea diretta con “altro da sé” fa parte da sempre della storia umana, tanto da essere stata preservata in molti rituali: era l’ars notoria di re Salomone e la prerogativa dei nabi sumeri…

BUGS BUNNY

Ho nominato i centri di teosofia e questo mi ha fatto ricordare un aneddoto di tanti anni fa. Una signora aveva una massa tale di allergie e intolleranze da stupire persino gli specialisti medici da cui il marito, medico a sua volta, l’aveva fatta visitare. Infelicitata dalla fame e dalla debolezza continuava a cercare una…

SENSI INTERNI IN PARALLELO ALL’EVOLUZIONE

I sensi interni o tecnologia interiore divengono utilizzabili  alzando le proprie vibrazioni, cioè migliorando ogni giorno, passo dopo passo, malgrado quel percorso ad ostacoli che è la vita quotidiana. Per riuscire a percepirli sono necessari cuore e docilità, coerenza e pazienza. Tanta pazienza. Per avvalersene invece  bisogna aver raggiunto equilibrio e unitarietà. L’elettrone cambia orbita…

ESSERI NON RISALITI

Esistono poi altri tipi di energia, risultante da quel che resta (a livello energetico) di trapassati che non sanno dove sono e cosa fare, perché non erano preparati al dopo “nessuno me lo aveva detto”, o che, non avendo accettato la propria fine, sono incattiviti, o che non intendono abbandonare quanto era loro caro (e…

CORRENTI VAGANTI 2

Le correnti vaganti, o energie parassite, non sono esseri satanici o demoni, ma forme-pensiero emanate da un singolo o da un gruppo di individui pieni di odio, rabbia e compagnia cantante; si addensano intorno a chi le ha provocate, ma cercano nutrimento anche altrove e, poiché sono guidate dalla risonanza, si riuniscono allo stesso tipo…

CORRENTI VAGANTI

Le correnti vaganti, o parassite, o forme-pensiero negative, sono frutto di emozioni, pensieri, azioni negative e di esse si nutrono; tendono a unirsi con le simili (dove c’è una guerra si crea come un hub che le richiama): nell’incontrarsi, loro si rinforzano, mentre il malcapitato che ne resta invischiato si indebolisce. Infatti le correnti vaganti…

ANIME PERSE 2

Nel post sulle anime perse avevo elencato alcune delle diverse motivazioni (energetiche) alla perdita di realtà in cui piombano all’improvviso alcune persone. Fra i vari motivi, l’interferenza da energie basse è più comune di quanto si pensi. L’aumento vibratorio ambientale aumenta lo squilibrio delle persone ancora inconsapevoli del proprio intero (disturba persino quelle già in…

LA FUNZIONE DEL CAOS

Ad ascoltare le notizie dal mondo sembra che al peggio non ci sia rimedio, col caos in progressione costante. Ma il caos, in fisica e in natura, ha una funzione specifica e un carattere positivo: quelle di scomporre lo stato precedente per fare spazio al nuovo (pensate alla funzione formattazione nel mondo digitale, oppure alla…

IL TRAM

Ad esempio, nel gran premio di Formula Uno a Singapore, la vettura di Webber lo aveva lasciato a piedi come il destriero del prode Anselmo “egli andava è ver seduto, ma il cavallo andava a piè’”; i tecnici della Red Bull avrebbero scoperto che era stata colpa di… un tram! Proprio così: l’energia elettrostatica sprigionata…