LA FINALITA’ DELL’ANIMA INCARNATA E’ RISALIRE

La finalità dell’anima incarnata è risalire. L’anima sceglierebbe il passaggio terreno con la finalità di risalire e migliorare la sua condizione nell’Oltre. Un’anima con una sua lunga storia alle spalle – fra periodi incarnativi e transincarnativi – vivifica un essere totalmente nuovo e conserva nei corpi sottili o MetT il progetto da realizzare, i debiti e…

I SENSI DELLA VITA DAL PUNTO DI VISTA DELL’ANIMA

COME L’ANIMA CERCA DI ASSOLVERE I SUOI MANDATI L’interrogativo sul senso della vita ci accomuna tutti.  Chi pensa consista nell’avere successo, chi nel vivere nel benessere, chi nel godere di buona salute, chi nell’essere amati eccetera. Le risposte dell’anima offrono alcune risposte in parallelo a quelle della mente, ma non sempre. Alcune potrebbero pungere… –…

INTERAGIRE CON LE ENERGIE SOTTILI E’ POSSIBILE

Interagire con le energie sottili è possibile, ma richiede una scelta di campo: con chi sto? Interagire con le energie sottili è possibile a tutti, non è diritto di pochi eletti! Rientra nell’aiuto che l’anima può offrire al percorso vitale e configura uno spreco lasciarle inutilizzate. Se la mente fosse accompagnata a comprenderlo soffriremmo tutti di…

INTERAGIRE CON LE ENERGIE SOTTILI

Interagire con le energie sottili? Si può fare, si dovrebbe fare! In alcuni film di arti marziali (anche in Kung Fu Panda) un maestro Wu-qualcosa insegna che si può interagire con l’aria, camminarci sopra o nuotarci dentro, basta cambiare punto di vista e credere in quello che si pensa. Ora, l’uomo non potrà volare tipo drone,…

FRATERNITA’ CONTRO SOLITUDINE

Fraternità contro solitudine. Cosa significa? Che ci sono buone nuove per tutti (anche se può non sembrare visto quello che accade nel quotidiano): nessuno è mai solo. Sordo sì. Sordo o immemore di altri piani di esistenza oltre al nostro: piani di anime a diversi livelli di evoluzione. Anime con cui possiamo parzialmente interagire grazie…

CIRCUITO DELLA PROVVIDENZA E QUARTO CHAKRA

Circuito della provvidenza e quarto chakra sono collegati.  Il legame mi  è stato spiegato con riferimento ai corpi sottili o MetT. Il quarto chakra anteriore è preposto al ricevere dall’ambiente le energie da trasformare in dare, donare, beneficare, amare ecc. È collegato al quarto chakra posteriore, che invece presiede alla volontà di accettare l’aiuto degli…

DISCESA A SPIRALE ATTRAVERSO IL METT

Una discesa a spirale attraverso il MetT, o insieme dei corpi sottili, rende l’immagine del percorso ottimale delle energie sottili che sostengono l’incarnazione. Dall’alto delle frequenze l’anima invia, sotto la specie dell’energia, quanto necessario al suo compagno di viaggio. Poiché frequenze troppo diverse si ignorano, le energie inviate dall’anima sono ridotte dal MetT o corpi sottili…

ENERGIE NON CONVENZIONALI

Col tempo bisognerà adattarsi a realtà più ampie, come si è già verificato nel secolo scorso, quando i fisici hanno dovuto riconoscere che, per alcuni fenomeni valgono le leggi della meccanica e, per altri, quelli della quantistica. Le energie non convenzionali sembrano appartenere al mondo dei quanti e possono avere effetto sul piano della massa/materia…

ENERGIE DALLA FONTE

La Fonte (per rispetto della diversità non uso altre denominazioni) emetterebbe in continuo un’energia a frequenze impensabili, che sollecita e sostiene tutte le altre fonti a catena; dal mutevole intrecciarsi di campi che ne deriva verrebbe ri-proiettata una vasta gamma di energie sottili caratterizzate da proprietà armonizzatrici ed unificanti. La scienza contemporanea ne ha constatata…

FORZE LATENTI

Noi non siamo solo una mente in un corpo, ma corpo, MetT e anima e tale intero va considerato come un’energia-pensiero immersa in un oceano di energia-pensiero (o mossa da un pensiero). La mente non sempre ne è consapevole, ma il sistema MetT sì. È il MetT a permettere un’interazione ampia e proficua con le…

EMPATIA

Tra le facoltà superiori una è sviluppata (e pertanto studiata) anche a livello fisico: l’empatia! Essa consiste nel percepire il vissuto (soprattutto di sofferenza) di un altro, che appartenga alla nostra specie o anche no, come sa bene chi ama la natura.

IL CIRCUITO DELLA PROVVIDENZA

Il circuito della provvidenza si innesca per tutti coloro che aderiscono alla legge di armonia. Mi rendo conto che  affermazioni così perentorie sembrano troppo fideistiche; così come riconosco di vivere in maniera insolita rispetto alla media delle persone. Succede perché me lo permetto, o perché sono consapevole del sistema? In effetti dopo un impegnativo “master…