PROVVIDENZA ALL’OPERA

Provvidenza all’opera? Potrebbe attivarsi più spesso, sapendo come funziona…

Una mamma con due bambini piccoli doveva prendere una decisione importante: se raggiungere il compagno che aveva trovato lavoro all’estero (un grazie ai nostri politici) e far crescere/studiare là i figli, o se restare dove conosceva tutti ed era appoggiata dalla famiglia di origine. Il dover scegliere la consumava, ma – alla fine – aveva optato per il trasferimento. A quel punto, malgrado la mole dei preparativi da affrontare nel breve, dato che aveva temporeggiato sino all’ultimo, aveva cominciato a sentirsi più leggera, festosa invece che malinconica e, soprattutto, come  baciata dalla fortuna.

Non avevano ancora una casa abbastanza grande per quattro? Un incontro in casa di amici che era andata a salutare le fa incontrare una persona che fa la spola proprio con quella nazione, dove gestisce la scelta del personale per una multinazionale; basterebbe questo, ma invece no. La stessa persona ha appena (ma proprio appena) saputo che un collega voleva mettere in affitto la sua casa. Casa che risponde a tutte le esigenze di Chiaretta, armadi a parte. E così via. Pensate che sia casuale? Sbagliereste.

La provvidenza è come un’onda (di energia pensiero) che ti porta dove è utile al tuo percorso di vita (dal punto di vista dell’anima). Ma “la provvidenza all’opera” consegue all’essersi inseriti con l’azione e con le scelte nella corrente maggiore, quella dello scambio, da cui il circuito della Provvidenza diparte: un soggetto (uomo, pianeta o stella) partecipa con le sue energie alle necessità degli altri e altri provvederà a lui. Talvolta ci vuole più tempo, nel caso di Chiaretta no. Aveva dato e aveva ricevuto; la vibrazione del suo agire e delle sue scelte erano entrate nel mondo dell’esperienza dal quarto chakra anteriore, cosicchè si erano innestate nel circuito della provvidenza all’opera ed erano tornate dal quarto chakra posteriore, che è preposto alla volontà di lasciarsi aiutare. La provvidenza all’opera funziona così… quel che è dato positivamente positivamente ritorna, ma sotto mentite spoglie, quasi mai come te lo aspetti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *