TELECINESI O PSICOCINESI

Fra le facoltà dell’anima o sensi interni, va citata la capacità di spostare o di rompere piccoli oggetti senza contatto fisico, oppure di influire su fenomeni fisici con la sola energia psichica. È stato denominato telecinesi, psicocinesi, PK o TK.

Può essere prodotto da un individuo dotato anche in maniera inconsapevole.

Fenomeni di telecinesi sono risultati piuttosto comuni nei riti delle popolazioni primitive a qualsiasi latitudine, come documentato dagli etnologi. Nell’ambiente occidentale è stato studiato approfonditamente, a partire dal 1935, da Joseph Banks Rhine, che però limitò le sue indagini all’influsso mentale sulla direzione di corpi leggeri in movimento, come dadi, monete e palline. Le sue ricerche aprirono la strada all’analisi sugli effetti del pensiero prima su di un flusso di elettroni, poi sui campi elettromagnetici e successivamente sul DNA; questo per dire che la “forza del pensiero” è stata confermata in laboratorio.

Manifestazioni di psicocinesi sono presenti nel fenomeno denominato poltergeist, che rientra però in un’alterazione della dimensione harica. In quanto anomalia, non può essere assunto a qualità.

Invece quella che veniva chiamata “manifestazione spontanea” (accendere le luci, la televisione, la radio, muovere una tenda eccetera) è da attribuire a un disincarnato che cerca di dare conto di sé come può.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *