ULURU

Poichè la legge non scritta dei blog è illustrare quanto scritto, accompagno al post sui campi magnetici una foto e una poesia di una cara amica, Emanuela Niada, tratta dal suo libro SPECCHI LIQUIDI.

Vi chiedete cosa c’entri? L’enorme e isolato massa dell’Uluru in Australia contribuisce grandemente al magnetismo terrestre.

“Masso di sogno antico sanguina luce scura.

Elefante di ruggine inchiodato da un dio serpente, a terra, muto.

Il vuoto traccia bordi netti.

Dalla cima, il magnete avvince l’alba, fonde la terra intorno in un abbraccio monocromo e catalizza i battiti.

Nello scrigno dei canti la metamorfosi si perpetua.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *